L’Anticipatore…

Anticipare. Per anticipare bisogna avere un pensiero pronto, attento e rapido nel comprendere, modificare e rileggere ogni brano di vita, ogni episodio, oggetto, persona, azione che ci si presentano ogni giorno nella vita . Un anticipatore non può che essere un entusiasta, Ogni volta che si confronta con la vita le occasioni aumentano. Le occasioni di vivere meglio e oltre aumentano sia in numero che in consistenza. L’anticipatore è un po come il filosofo, va oltre, vive sul crinale del vero consapevole che il vero non resiste all’osservazione. Mai. La regola si sostiene in virtu di regole che  la dimostrano e quando sono tante si rafforzano e rimangono valide per sempre. Fino a che arriva un anticipatore che la legge con altri occhi, che esce dalle sue linee. Mentre osserva arriva a comprendere il contrario del suo enunciato e si entusiasma dell’intuizione al punto di approfondire, ricavando altri sensi. Nascono così le nuove idee. Quelle che cambiano il modo di scrivere, di viaggiare, di leggere, navigare e persino di amare. Le idee appartengono  agli anticipatori a tutti coloro che non vogliono accettare il senso delle cose semplicemente perché il senso delle cose lo vogliono trovare loro.  E così il mondo si arricchisce e diventa più bello, anche per chi anticipatore non è. Ognuno di noi possiede le risorse per anticipare, ma la maggior parte di noi non lo sa. La comodità di seguire le mode e le tendenze è così irresistibile che fa pensare che anticipare sia troppo faticoso, e in fondo poco conveniente. Se poi non va bene..? Se poi mi giudicano..? Chi anticipa non sa di anticipare, chi anticipa è spettinato, non porta abiti firmati da altri, non comprende certi costumi, non ama più di tanto i selfie e se gusta un aperitivo lo fa da solo, davanti ad un tramonto..

E’ un po come il filosofo, non sa di esserlo.